giovedì 17 novembre 2011

E se ti invitassi a rimanere anche stanotte?

due punti

Non riesco a dormirti accanto, ti muovi ti giri ti scopri ti rivesti ti alzi per bere mi tiri a te mi baci le spalle mi prendi una mano mi allontani vai in bagno mi accarezzi la schiena ti giri ti metti a dormire mi scopri e mi sveglio distrutta, infreddolita e nevrotica. E' mattina e esci dalla stanza senza dire una parola mentre mi vesto distrutta, infreddolita e nevrotica. Mi infilo gli stivali e ti sento rientrare. Mi volto a guardarti e hai in mano due tazzine di caffè e in bocca due bustine di zucchero. Poggi le tazzine sulla scrivania bianca e apri le bustine con i denti.
Due, vero?
Si
Versi tutto lo zucchero in una tazzina lo giri con il cucchiaino e me la metti in mano sorridente.
Hai dormito bene?
rispondo al sorriso con un sorriso.
Zero. non ho chiuso occhio. ti odio.
bevi un sorso di caffè.
E se ti invitassi a rimanere anche stanotte?
bevo un sorso di caffè e mi guardi negli occhi.
Ti direi che non vedo l'ora.

Nessun commento:

Posta un commento